GUTTURNIO RISERVA

Bottiglia di gutturnio Riserva

Nel 1999, dopo le soddisfazioni date dalla vinificazione de L’attesa appena prodotta, decisi di interpretare il Gutturnio a mio modo.

Ne derivò un vino molto complesso e la presenza di bonarda gli conferì una tannicità esagerata.

Quindo acquistai una botta di rovere francese Gamba di 5 hl dove poter portare ad affinamento questa mia interpretazione della tradizione piacentina.

Questo vino molto fresco e fruttato dà il meglio di sè dopo un affinamento di diversi anni in bottiglia, poichè ha una tannicità data dalla bonarda che impiega molto tempo prima di ammorbidirsi.

Per un buona degustazione si consiglia di stappare almeno un paio d’ore prima di servire.

  • Uve: barbera 60% bonarda 40%
  • Vendemmia: manuale in cassetta
  • Resa q/ha: 60
  • Lieviti: non selezionati
  • Macerazione: 25 giorni circa
  • Affinamento: vinificazione in acciaio, 13 mesi di tonneaux da 7 hl di 3 passaggio

Prima annata prodotta: 1999